FIORI DELL'OASI

anemone
Anemone nemorosa

Ranuncolo favagello
Ranuncolo favagello

campanellino estivo
Campanellino estivo

Ajuga reptans
Ajuga reptans

x
Un intruso

L'Oasi WWF del Caloggio

arrivare

Arrivare all'Oasi

L'oasi è in via Caloggio, laterale della via Verdi che passa a nord dell'abitato di Bollate.
La si puo raggiungere in bici, in treno o in auto.

In bici

Il Parco delle Groane è percorso in lungo e in largo da ottime piste ciclabili che però non toccano la sua punta sud. Con un po' di buona volontà si arriva anche al Caloggio percorrendo comuni sentieri.

In treno

In treno si arriva a Bollate Nord , stazione delle Ferrovie Nord Milano, sulla linea Milano - Saronno .

Vedi qui gli orari: http://www.lenord.it/

La stazione è a 700 m in linea d'aria dall'oasi, distanza che si raddoppia percorrendo le comuni strade. Passando dal sentiero che costeggia il canale scolmatore la distanza resta la stessa, ma dopo 700 m si cammina nel Parco delle Groane.

In auto

In auto si arriva facilmente in via Verdi dalla Varesina (Saronno Milano) e, per chi proviene da nord - est dalla Monza Rho (e per deviazione dalla Milano Meda).

Si consiglia di lasciare l'auto nell' ampio parcheggio a fianco della Piscina in Via Dante Alighieri e percorre la Via Caloggio a piedi.

Presentazione dell'oasi

Così veniva presentata l'oasi anni fa...

"L'Oasi è situata in Via Caloggio a Bollate, la zona più meridionale del Parco delle Groane. Vi si entra (1) superando un ponticello sopra un piccolo canale, ramo secondario del Villoresi.

Caratteristica è la vegetazione (2)  delle rive del canale: ontani, salici, pallon di maggio, sanguinella.  La parte centrale dell'Oasi è caratterizzata da rimboschimenti di querce, carpini bianchi, olmi. 

In questo ambiente ricchissimo di insetti e semi di erbe selvatiche, molti tipi di uccelli vengono a pasturare: passeri, cardellini, verdoni, rondini, codirossi, pigliamosche, averle, picchi rossi, cince. Nel terreno trovano riparo le raganelle che durante la bella stagione si recheranno allo stagno per riprodursi. L'Oasi ospita ancora fagiani, conigli, ricci, donnole e altri mammiferi.

La fauna acquatica novera, fatto molto raro per i corsi d'acqua delle Groane, alborelle e cavedani, e anfibi, come rane verdi, rospi smeraldini e tritoni.

All'interno dell'Oasi è situato il cosiddetto 'giardino delle farfalle' (3), un'area particolarmente ricca di piante nettarine, molto apprezzate dagli insetti.

L'itinerario (4) può essere percorso in circa 20 minuti".

 

Qualche annotazione di aggiornamento

(1) Quella di cui si parla è la parte sempre aperta al pubblico. Un'altra parte è recintata e aperta solo in occasione dei giorni di visita, di solito a cadenza  mensile.
(2) La vegetazione nel tempo si è evoluta, in parte arricchendosi e in parte variando.
(3) Il giardino delle farfalle non c'è più. Le farfalle invece ci sono ancora e ci sono anche numerose libellule e tanti altri insetti.
(4) I sentieri si sono allungati, per esempio attraversando il bosco vecchio. Anche i dintorni dell'oasi, curati dai volontari del WWF, sono visitabili. 20 minuti sono ora insufficienti per la visita. 

Informazioni

Oasi di Caloggio
Via Caloggio (traversa della Via Verdi)
Bollate
Tel. 3404539547  Ref. Maurizio Borghi - WWF Groane

Parlano dell'oasi del Caloggio



Le oasi del WWF vicine

Mappa oasi Lombardia

Per approfondire

dal sito del WWF Italia