aIl sentiero che attraversa il prato

 

a
Il prato

 

prato e panchina
l prato davanti alla panchina

 

rosa caninaIl cespuglio di rosa canina

 

angolo allagato
Un angolo allagato  dopo la pioggia

 

Hypochaeris radicata
Hypochaeris radicata

 

rosa caninaFiore  di rosa canina

 

| Via Caloggio e accesso | S1 "Destra" | S2 "Lungo il Nirone" | S3 "Il bosco vecchio" | S4 "L'ansa" | S5 "L'ex orto" | S6 "Il prato" | S7 "Sinistra" | Guida 96 |

Percorsi

Il Prato

Sentiero N░6

Descrizione

Il pratoPer arrivarci per la via pi¨ breve imboccare il sentiero a sinistra del pontiicello (N░7) . In fondo a destra si arriva nel prato.

Se invece si vuol seguire il percorso di visita suggerito lo troverete arrivando dal sentiero N░ 4

Al centro del sentiero c'Ŕ un prato con una panchina sotto un grande ciliegio selvatico. Il prato viene tenuto sfalciato in modo da poter essere frequentato agevolmente. Sedendovi sulla panchina avrete davanti una quinta continua di alberi e arbusti di grande interesse. 

Distanze

Dall'ingresso dell'oasi dal prato umido alla svolta oltre il prato percorriamo meno di 100 m. Se facciamo il giro del prato per osservare le piante che lo circondano possiamo mettere in conto 150 m.

ParticolaritÓ

Hypocaeris radicata╔ l'unico prato libero e calpestabile dell'oasi. Viene sfalciato pi¨ volte all'anno proprio per renderlo accessibile a chi vuole godersi la natura e soffermarvisi. ╔ adatto al ritrovo di gruppi e di comitive che vi possono anche consumare un pic nic. Si ricorda per˛ che nell'oasi non Ŕ assolutamente consentito accendere fuochi e che tutti i rifuiti vanno portati via.    

Quando piove abbondantemente la parte del prato ad est, vicina agli alberi, si allaga. Non Ŕ per˛ considerabile un prato umido.  

Albero per albero

La vegetazone che circonda il prato Ŕ di grande interesse e merita una descrizione dettagliata e pi¨ precisa di quella sotto elencata in modo per ora approssimativo. Provvederemo...

Imboccando dal prato umido il sentiero vediamo a destra una serie di robinie che dividono il prato dai campi coltivati. Verso il sentiero vediamo alcuni ciliegi, di cui uno molto grande alle spalle della panchina. In mezzo alle robinie sono state piantate farnie ed olmi per ora molto piccoli.

Nello stessa tratto a sinistra incontriamo una notevole varietÓ di alberi e arbusti fra cui biancospini, prugnoli, frassini ed un ontano morto. Oltre si sviluppa il bosco nuovo.

Arrivati nel prato si susseguono diversi spin cervini, aceri, sanguinelle, farnie e sambuchi per arrivare alla fine del semicerchio con alcune sanguinelle. All'imbocco del sentiero di ritorno (il n░7) un grande gelso, in giugno carico di more che nessuno raccoglie. A destra del sentiero spicca un grande cespuglio di rosa canina, un prugnolo e un corniolo. Spesso in mezzo cresce acnhe la  fitolacca, erba alloctona non particolarmente infestante.
Nel prato sfugge agli sfalci qualche fiore come l'Hypochaeris radicata.   

Immagini

a
Dal prato umido si imbocca il sentiero per il prato. A sinistra un cartello indica il percorso delle sette cascate.

prato e panchina
La panchina Ŕ sotto un ciliegio carico di frutti in giugno

prato e panchina
Il prato si apre libero davanti alla panchina circondato da una fitta cortina vegetale
a
La quinta arborea che delimita il prato assume in autunno colori spettacolari

a
A destra nella foto il prato Ŕ delimitato dal bosco nuovo che ha l'etÓ dell'oasi

prato allagato
Nei periodi di pioggia il limitare del prato si allaga
 
a
Dietro alla panchina una lingua di terra con alte robinie segna il confine dell'oasi

a
L'imbocco dal prato del sentiero 7 che riporta al punto di partenza.
Nel centro della foto da sinistra un cespuglio di rosa canina, i fiori bianchi del prugnolo e quelli gialli del corniolo.